• IMG_1160.jpg
  • IMG_1179.jpg
  • IMG_1165.jpg
  • IMG_1192.jpg

SARONNO FOTOFESTIVAL 15° edizione

in Cultura/Varie ed Eventuali/Vita Pubblica

Durante la settimana appena trascorsa ha avuto luogo la quindicesima edizione del SARONNO FOTOFESTIVAL promossa dal Gruppo FOTOAMATORI SARONNESI, manifestazione ricca di mostre fotografiche personali e collettive, incontri, conferenze e presentazione di libri.

Immagini e parole sono state al centro della conferenza “Il racconto sussurrato delle immagini” curata da Stefano Natrella, tenutasi venerdì 27 settembre in Villa Gianetti.

Ascoltandolo si percepisce la passione che anima da sempre il suo desiderio di creare una cultura della lettura dell’immagine.
Partendo dai graffiti paleolitici che parlano per conto dell’uomo primitivo, si avverte l’emozione del voler comunicare senza articolare parole. È l’immagine che parla da sé.

È la stessa immagine senza segni che attualmente si ritrova nel linguaggio dei social e che acquisisce il significato che ogni individuo vuole attribuire.
Successivamente con gli ideogrammi prende forma un nuovo linguaggio che riesce a trasmettere un pensiero che migliaia di parole non riuscirebbero a chiarire.

L’immagine si fonde con le parole e le parole acquisiscono forza e potere in una metamorfosi creativa.
Ascoltando le poesie narrate, vedendo spezzoni di film famosi e immagini forti ed evocative si può comprendere che le immagini si evolvono, migliorano, colpiscono quando sono accompagnate da un linguaggio luminoso.

“Che cosa vedi tu che io non vedo? Tanto. Niente.” cit.

E come diceva il grande Elliott Erwitt “La fotografia è il lavoro dell’anima”.

Da sempre insegno e mi piace quello che faccio ma non posso negare che avere tanti interessi sia un incentivo per voler pensare a Saronno, la mia città, come quella che tutti vorrebbero propria.

Ultime da Cultura

Vai a Inizio